Evento in dettaglio

CEMED - Centro Museo e Documentazione Storica del Politecnico di Torino

LE MACCHINE FANTASTICHE DI BOLLEY


24 MARZO - 31 MAGGIO 2011

POLITECNICO DI TORINO, C.SO DUCA DEGLI ABRUZZI 24, TORINO

Settimane della ScienzaUna mostra dell’artista Eugenio Bolley a cura di Vittorio Marchis.
Nella società delle tecnologie della informazione e della comunicazione la materialità tende a sfumare e a far dimenticare che dietro il software c’è l’hardware, fatto di massa e di energia. Le macchine fantastiche di Eugenio Bolley rendono concreti i sogni di chi riesce a trasfigurare le “cose” più comuni in realtà fantastiche, dando loro la concretezza della materia e la lucentezza dei colori. L’idea centrale della mostra è illustrare a chi dovrà domani progettare il nostro futuro, anche nel rigore di un contesto “politecnico”, che è necessario lasciare spazio alla fantasia, senza dimenticare che a fianco dell’homo sapiens e dell’homo faber deve sempre coesistere anche l’homo ludens. Il gioco sta alla base non solo dell’innovazione, ma anche dell’etica della ricerca scientifica.
Eugenio Bolley ricupera oggetti comuni, rubinetti e dischi di frizioni, bulloni e raccordi idraulici e li fa diventare macchine fantastiche, per stimolare nuovi pensieri che si dipanano nei sentieri di un pensiero “laterale”. La scelta di portare le macchine di Eugenio Bolley al Politecnico non suona soltanto come una provocazione, ma vuole iniziare un nuovo percorso in grado di coniugare arte e tecnologia. Per questo motivo la mostra è inserita nel programma delle manifestazioni di “Esperienza Italia 150” e si indirizza non solo a un pubblico adulto, ma anche ai giovani delle scuole primarie e secondarie.

Pagina stampabile Invia questa news a un amico
web credits