Evento in dettaglio

Accademia delle Scienze di Torino

Molte e diverse sono le componenti che costituirono e mantengono tuttora viva la fama di Beniamino Franklin.
Uomo politico versatile, cittadino attento alle piccole ed alle grandi cose, ambasciatore con compiti difficili risolti con onore, elettricista sommo, ideatore di stufe economiche, scrittore prolifico quanto altri mai, importatore nella lontana America delle musiche del `700 veneziano, e, perché no, estimatore dei maccheroni e dei vermicelli e conoscitore delle parolacce in napoletano.



Ognuna di queste sfaccettature si appoggiata su un fatto o su un aneddoto. Ma tre sono i suoi legami con Torino e il Piemonte: la sua stufa è ancora prodotta a Castellamonte dopo due secoli e mezzo, un suo strumento musicale, l'armonica, fu da lui dedicata a Padre Beccarla, con il quale intrattenne per una ventina di anni una serrata corrispondenza scientifica, venata anche da riflessi personali tra due uomini che non si videro mai. Beniamino Franklin fu anche membro della Accademia delle Scienze di Torino.



Per informazioni:
Chiara Mancinelli
Accademia delle Scienze di Torino
Tel. 011 5620047 info@accademia.csi.it
www.accademiadellescienze.it - www.torinoscienza.it/accademia

Pagina stampabile Invia questa news a un amico
web credits