Evento in dettaglio

Experimenta
Associazione CentroScienza Onlus

ACCENDI IL CERVELLO

intelligenze, sensi emozioni

dal 10 marzo al 25 maggio 2008
dalle ore 10 alle ore 19 - Escluso il Martedì

Museo Regionale di Scienze Naturali
Via Giolitti, 36 - Torino

Spiegare l’oggetto più misterioso e complesso, ma insieme più affascinante che la scienza abbia mai affrontato, è la sfida che hanno raccolto i neuroscienziati. "Experimenta-Accendi il cervello" propone l’esplorazione, con installazioni interattive, del funzionamento di questo organo formato da 100 miliardi di neuroni. Il numero di stelle della Via Lattea!
Scoprirete così i meccanismi del sonno e del sogno e come funziona la percezione dei suoni. Una serie di test vi renderà più consapevoli della vostra intelligenza emotiva e cognitiva, chiarendo anche come intervengano nella capacità decisionale.

LE INSTALLAZIONI


Il telaio incantato
Un’installazione artistica che evoca l’estrema complessità del cervello. I grandi progressi delle neuroscienze e i nuovi strumenti per “vedere” il cervello mentre lavora, ci facilitano lo studio sul funzionamento della fabbrica del pensiero e sulla natura della coscienza. L’interazione continua dei neuroni forma una trama complessa che il grande fisiologo Charles Sherrington definiva il “telaio incantato”.

Accendi il cervello
Settimane della ScienzaUn breve filmato ripercorre i primi istanti del risveglio e le principali azioni collegate, grazie alla presenza di un modello tridimensionale che evidenzia le aree interessate: coscienza, udito, vista, movimento, tatto, emozioni e olfatto in parallelo a quanto avviene nel filmato. Le complesse interazioni che l’encefalo e il midollo spinale stabiliscono con gli organi di senso, i muscoli e i vari organi del corpo, innescano il processo d’integrazione fisiologica e comportamentale con l’ambiente.

Sonno e sogno
Viviamo circa vent’anni dormendo, un processo complesso che modula l’attività cardiaca, la pressione arteriosa, le altre funzioni viscerali e le attività nervose e muscolari. Recenti studi hanno confermato che numerose cellule cerebrali aumentano la loro attività durante il sonno. In particolare durante la fase REM (Rapid Eye Movements) caratterizzata da rapidi movimenti oculari. Una discreta attività cerebrale è presente in tutte le fasi del sonno, come sogno o anche come attività di riorganizzazione di informazioni. L’attività cerebrale durante il sonno REM inizia da una struttura del tronco cerebrale sotto il cervelletto, il ponte, che attiva il talamo e la corteccia cerebrale, le sedi principali delle funzioni cognitive.

Corteccia la marionetta
Scoprirete come alla stimolazione di una zona precisa della corteccia motoria, corrisponda l’attivazione di una specifica parte del corpo, e come questa sia rappresentata nella corteccia motoria proporzionalmente alla complessità dei movimenti che esegue. Un mimo virtuale simula i movimenti provocati dalla sollecitazione della zona di corteccia cerebrale.

Viaggio nell’udito
Immaginate di diventare piccolissimi e di viaggiare all’interno del nostro orecchio nello stesso percorso che compiono i suoni per essere recepiti dal nostro cervello: cinque tappe al termine delle quali ci troveremo davanti a una moltitudine di impulsi, per noi del tutto indecifrabili ma che il cervello interpreta.

Test per conoscersi
Il nostro quoziente intellettivo non è determinato solo dalle doti logiche ma anche dalla capacità di dominare il pensiero complesso e di utilizzare la memoria a breve termine (o di lavoro) responsabile dei processi del pensiero. I test valutano l’intelligenza emotiva, cognitiva e la capacità decisionale. Le molte ricerche effettuate attestano che in genere chi riesce bene in un tipo di test tende a riuscire bene anche in tipologie differenti di “esercizi mentali”.


Informazioni e prenotazioni:
Numero Verde 800329329
Sezione didattica - Museo Regionale di Scienze Naturali
Tel. 0114326337/34/07
didattica.mrsn@regione.piemonte.it

Pagina stampabile Invia questa news a un amico
web credits