Evento in dettaglio

Associazione CentroScienza Onlus


I CAFFÈ SCIENTIFICI

Tre incontri in un’atmosfera informale ai Caffè Fnac di Torino centro e del centro Commerciale Le Gru sono dedicati a temi controversi dei quali dibattere. Nati dieci anni fa in Inghilterra stanno mettendo radici soprattutto negli Stati Uniti.

10 maggio 2008, ore 18
Caffè FNAC - Via Roma 56 - Torino
Dolore, religione ed effetto placebo

Fabrizio Benedetti Dip. di neuroscienze dell’Università di Torino e Istituto Nazionale di Neuroscienze

Le Neuroscienze non possono dare risposte alle mille domande della fede religiosa, né possono studiare i malati di Lourdes e stabilire la miracolosità di certe guarigioni. Possono invece indagare aspetti complessi del cervello, quali l’aspettativa di guarigione, la fiducia, la speranza. Le domande che le Neuroscienze si pongono sono dunque: che succede nel cervello del paziente quando è in attesa di un beneficio terapeutico? E che succede quando il paziente spera in qualcosa? E ancora, quali sono i meccanismi cerebrali che inducono fiducia in qualcuno o qualcosa?

16 maggio 2008, ore 18
Caffè FNAC Le Gru - Grugliasco (TO)
Staminali, cellule della discordia e della speranza

Lorenzo Silengo Dip. di Genetica, Biologia e Biochimica dell’Università di Torino

La ricerca con cellule staminali embrionali umane, è limitata dalla legge che impedisce l'utilizzo di embrioni soprannumerari derivanti dalla fecondazione assistita nazionale. Le staminali embrionali, dotate di grande potenzialità differenziativa, offrono possibilità di studio dello sviluppo umano oltre a essere di interesse strategico nella cura per gravi malattie. Su queste possibilità è ancora aperto un dibattito pubblico con asperità e contrapposizioni etiche che giungono fino alla radice delle nostre concezioni di vita e definizione di Uomo. Sarà possibile fare divenire multipotenti le staminali adulte?

20 maggio 2008, ore 18
Caffè FNAC - Via Roma 56 - Torino
Il futuro alla luce del sole

Mario Palazzetti Nova Engineering

Se l'ambiente soffre per l'attività umana solo l'attività umana lo può salvare. L'energia ha un ruolo centrale in tutto ciò. Dobbiamo usarla bene prima di pensare alle nuove fonti. La storia delle fonti di energia, dell'evoluzione della biosfera e le tecnologie vecchie e nuove ci aiuteranno a costruire e concepire un lavoro degno: uno sviluppo amico dell'ambiente.




Per Informazioni:
CentroScienza Onlus, Tel. 011 8394913
www.centroscienza.it - info@centroscienza.it

Pagina stampabile Invia questa news a un amico
web credits